La Cella Termica o Cella Ecotermica è un sistema di accumulo energia prodotto dalle più svariate fonti energetiche.

Come per la batteria dell’automobile che immagazzina energia elettrica disponibile in fase di avviamento, la cella Termica, immagazzina calore che viene poi successivamente distribuito ai singoli utilizzi al bisogno.

L’acqua contenuta all’interno dell’accumulo funge da acqua di governo, cioè quel liquido termovettore che capta calore dalle diverse fonti energetiche e lo rilascia ai singoli utilizzi che ne fanno richiesta.

Una funzione aggiuntiva, ma di fondamentale importanza, è la stratificazione naturale del liquido in essa contenuto.

Proprio la stratificazione naturale permette a questa tipologia di impianti di accumulare e prelevare energia termica a diverse temperature integrando al meglio le più svariate fonti energetiche.

Infatti per principio naturale, il liquido più caldo si muove verso l’alto ed il liquido più freddo verso il basso. La corrente che si genera al suo interne permette alla stessa di differenziare la sua temperatura differenziando i prelievi di calore in modo naturale.

Tale sistema unito ad un sistema solare termico o ad una fonte energetica a basso costo, (biomasse, legna, pellet ecc …) ne fanno un elemento strategico ed essenziale negli impianti atti a garantire un comfort nel rispetto dell’ambiente.

La Cella Termica può essere composta a seconda delle esigenze di impianto, infatti al suo interno possono alloggiare diversi scambiatori alettati (rame o acciaio) a seconda delle fonti energetiche che si vogliono utilizzare.

Ogni scambiatore ha diverse sezioni e metrature, in funzione delle potenze termiche abbinabili e delle priorità di scambio/resa che si vuole fornire ad ogni singolo utilizzo.

Affinchè trovi massimo rendimento, tale sistema deve essere gestito da apposite centraline capaci di favori sempre l’utilizzo preferenziale alle fonti rinnovabili.

                   

Se pretendi il massimo dal tuo impianto, un investimento mirato … per un risparmio certo.